Passa al contenuto

Promo: 35% di sconto | Paga alla consegna

    Covid, comportamenti corretti per genitori e bambini

    Ciao, cara lettrice e caro lettore,

    Sono ancora io Giusy, la mamma del piccolo Andrea, e oggi voglio parlarvi della pandemia Covid-19 che purtroppo ha afflitto e sta affliggendo ancora la nostra quotidianità.

    Essere genitori di bambini piccoli non è facile, certo, ma quando di parla di malattie…ancora di più!

    Ecco perché voglio condividere con voi alcuni suggerimenti sul come affrontare questa situazione ora che l’estate è passata ed arriva l’inverno che, si sa, porta con sé anche numerosi malanni stagionali.

    I bambini sono contagiosi? E come distinguo un raffreddore dal Covid?

    Si, purtroppo il virus si trasmette anche a loro e, anzi, è più facile che siano asintomatici o con sintomi lievi. Purtroppo, anche noi genitori possiamo mischiare il virus: di circa 5 mila bambini, l’80% è stato contagiato in famiglia. Questo però può accadere anche al contrario, i bambini sono contagiosi come gli adulti.

    Purtroppo il Covid ha gli stessi sintomi di tante malattie infantili, come tosse secca e febbre, a volte anche diarrea o congestione. Altri sintomi sono:

    • la perdita di gusto e olfatto
    • dolori addominali
    • mal di testa
    • mal di gola
    • difficoltà respiratorie.

    Ci possono essere anche manifestazioni più gravi come bronchiti e broncopolmoniti.

    I bambini più a rischio di forme aggressive sono neonati o comunque piccini con poche settimane e bambini che soffrono già di malattie croniche, deficit immunitario o patologie respiratorie.

    Se ci sono questi sintomi è bene contattare telefonicamente il pediatra! Non recarti in ambulatorio e non preoccuparti se il dottore non ritiene opportuna una visita. Se invece ritiene necessario un appuntamento, indossate entrambi la mascherina.

    Attenzione ai neonati

    Maggiore attenzione sulla manifestazione dei sintomi deve essere posta nei bambini con meno di un anno. Ancora di più se la febbre con accenna a calare, se ci sono difficoltà respiratorie e se il bambino ha poca voglia di bere e di dormire molto più del solito.

    La mascherina è utile per i bambini?

    Con l’apertura di scuole e asili nido i bambini saranno molto più a contatto al chiuso anziché all'aperto, per questo è facile che, essendo vicini e in spazi più ridotti, possano mischiarsi influenza e raffreddore.

    Per questo i pediatri consigliano di indossare la mascherina almeno dai tre anni in su. Possono toglierla e rimetterla, se proprio non ce la fanno: se sono distanti da altre persone possono toglierla, ma se giocano con altri è bene indossarla.

    La mascherina deve coprire bene naso e bocca in modo che non vengano toccate con le manine sporche, per questo è utile sceglierne una su misura per loro in modo che non cada.

    Come convincere i bambini a indossare la mascherina?

    I piccoli ci imitano, in tutto e per tutto.

    Se anche noi indossiamo la mascherina, abbiamo già fatto metà dell’opera!

    Poi bisogna comunicare loro regole chiare e semplici come ad esempio “se non puoi stare lontano dagli amichetti, metti la mascherina!” oppure “usa le mani per giocare non per toccarti!”.

    Vedrete che i bambini sanno ascoltare molto meglio degli adulti!

    Come alleviare i sintomi

    E’ difficile avere una diagnosi certa e quindi capire se il bambino sia affetto da Covid-19, proprio perché i sintomi possono essere comuni a tante malattie.

    Per alleviare i sintomi come febbre e dolore si può utilizzare il paracetamolo, seguendo le dosi indicate dal pediatra, ma non l’ibuprofene.

    E’ inoltre importante una corretta idratazione e alimentazione, una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura.

    Come gestire la quarantena del bambino?

    Nel caso il bambino sia un caso sospetto o accertato di coronavirus, anche se ha sintomi lievi, può trasmettere il virus a adulti, ai fratelli e ad altri coetanei.

    Per questo bisogna cercare di indossare sempre la mascherina e curare particolarmente l’igiene personale e domestica per evitare il contatto con oggetti infetti.

    Se il bambino è ancora molto piccolo, usa guanti e mascherina anche per cambiare il pannolino, e smaltisci quelli sporchi quotidianamente disinfettando il contenitore dove vengono posti.

    Ci sono altre raccomandazioni?

    • Mantenere la calma e contattare il pediatra se ci sono sintomi simili a quelli influenzali.
    • Seguire le indicazioni del pediatra e del Dipartimento di prevenzione, senza somministrare farmaci di propria iniziativa.
    • Toccare il meno possibile oggetti non personali e disinfettare bene le mani dopo essere venuti a contatto con oggetti di pubblico utilizzo.

    Spedizione Turbo

    Ordini consegnati in 1-2 giorni, tramite i migliori corrieri

    Paghi alla consegna

    Paga comodamente appena l'ordine arriva a casa tua

    Servizio clienti 24/7

    Servizio clienti cordiale e disponibile, 7 giorni su 7

    10.000+ clienti soddisfatti