Passa al contenuto

Promo: 35% di sconto | Paga alla consegna

    Plagiocefalia: cause, rimedi e prevenzione

    Ciao, cara lettrice e caro lettore

    Sono Giusy, giovane mamma del piccolo Andrea e oggi voglio condividere con te qualche consiglio riguardo la Plagiocefalia.

    La Plagiocefalia è una sindrome in costante crescita negli ultimi anni con l’aumento delle nascite, ma purtroppo ancora poco conosciuta dai neo-genitori.

    Mentre in passato si riscontrava nello 0,3% dei bambini da 0 fino a 2 anni, oggi i tassi arrivano fino al 46,6%!

    Anche il mio piccolo l'ha avuta e oggi fortunatamente ha superato il problema grazie ai suggerimenti della pediatra e all'utilizzo di uno speciale cuscino che aiuta anche a prevenire.

    Per evitare ripercussioni in un futuro neanche troppo lontano, conoscere la plagiocefalia potrebbe fare la differenza per il benessere di tuo figlio e dei figli dei tuoi amici e conoscenti!

    Sono sicura che questi consigli possono essere utili anche a te come lo sono stati per me!

    Partiamo dall'inizio...

    Che cos'è la Plagiocefalia?

    Il termine deriva dal greco e significa letteralmente “cranio obliquo”. Chiamata anche “Sindrome della testa piatta”, consiste in una deformazione della testolina dei neonati e si osserva nella parte posteriore o laterale della testa, con segni di asimmetria più o meno evidenti a seconda della gravità. Ad esempio, potrebbe esserci un orecchio più avanti dell’altro oppure un occhio più piccolo dell’altro.

     

    Perché il neonato può avere una deformazione della testa?

    Mentre noi adulti non soffriamo di questo problema, i neonati, che come sai sono più fragili e in fase di sviluppo, sono più sensibili alle deformazioni perché il cranio non è ancora del tutto formato.

    Infatti, per permettere il passaggio nel canale del parto, la testolina del bambino ha la cosiddetta “fontanella”.

    In realtà di fontanelle ce ne sono più di una…ma ben sei! Solo due, quella anteriore – più grande – e quella posteriore – più piccola – sono di dimensioni significative, mentre le altre sono ancora più piccole e difficilmente individuabili.

    Quindi, le ossa sono unite da tessuti detti suture e tra le ossa e le suture ci sono le fontanelle, queste aree membranose che si trasformeranno in tessuto osseo con la crescita.

    Quante tipologie di Plagiocefalia ci sono?

    Possono esserci due tipologie di Plagiocefalia:

    • Posizionale: molto frequente, interessa specialmente i maschi ed è causata da forze esterne che agiscono sul cranio.
    • Sinostotica: più rara rispetto la posizionale, causata da un anomalo sviluppo delle suture del cranio.

    Mentre la prima, quella che ha avuto il mio bambino, può essere risolta con alcuni accorgimenti da parte dei genitori, la seconda è più seria e richiede generalmente una correzione chirurgica.

    Quando si riscontra e quali sono le cause?

    La Plagiocefalia posizionale si riscontra più facilmente entro i primi 3 mesi di vita, quando la testolina è nella sua condizione di massima vulnerabilità.

    In questi primi mesi di vita, l’infante dorme spesso nella stessa posizione e a causa della pressione applicata dalla parte posteriore del capo, della rigidità della culla o del materasso, si può sviluppare facilmente questa anomalia.

    Inoltre, all'interno dell’utero il feto può essere limitato negli spostamenti e trovarsi nella stessa posizione per un periodo di tempo molto lungo e, dopo la nascita, il bambino tenderà a mantenere queste abitudini, peggiorando la situazione.

    Ci sono, però, altre possibili cause della Plagiocefalia, quali:

    Prima e durante il parto:

    • Parto gemellare, prematuro o particolarmente traumatico
    • Utilizzo di strumenti, come la ventosa, durante il parto
    • Scarsità di liquido amniotico durante la vita uterina del neonato

    Dopo il parto:

    • Muscoli del collo deboli
    • Craniosinostosi, un’anomalia rara dovuta alla chiusura precoce delle suture che legano le ossa del cranio.

    La frequenza di plagiocefalia è aumentata anche dalla posizione supina, ovvero quella “a pancia in su”, consigliata dai medici perché è la posizione considerata più sicura nella prevenzione della sindrome della morte improvvisa in culla o SIDS.

    Quali sono le conseguenze?

    La plagiocefalia è causa di diversi problemi funzionali nel 40% delle bambini e problemi di linguaggio nel 25% delle persone colpite a 3 anni d’età.

    Oltre ad essere un difetto estetico, quindi, questa sindrome può causare una serie di alterazioni dovute all'asimmetria del capo, come ad esempio aumento del rischio di dolori cervicali, problemi visivi, uditivi o della funzione dell’articolazione della mandibola e quindi della masticazione.

    È stato dimostrato, attraverso studi scientifici pubblicati sul giornale dell’American Academy of Pediatrics, che bimbi con plagiocefalia posizionale presentano punteggi inferiori nei test che misurano lo sviluppo cognitivo rispetto a bimbi non affetti dalla sindrome.

    I bimbi in età prescolare con storia pregressa di plagiocefalia posizionale continuano ad ottenere punteggi inferiori nelle valutazioni cliniche dello sviluppo, particolarmente nell'area cognitiva, del linguaggio e del comportamento adattivo verso i propri genitori.

    La plagiocefalia viene spesso sottovalutata sia da alcuni dottori sia da genitori poco informati e non ha una risoluzione spontanea. Preoccuparsi in tempo utile è la cosa migliore da fare, per questo motivo è importante prevenire questa disfunzione per evitare lunghi e a volte dolorosi percorsi di cura una volta adulti!

    Quali sono i rimedi più efficaci?

    In precedenza, venivano utilizzate le ortesi di modellamento cranico, ovvero dei caschetti da fare indossare al neonato. Oggi le ortesi sono poco utilizzate perché hanno un costo elevato, sono scomode (devono essere indossate anche per 23 ore al giorno!), inoltre possono provocare reazioni cutanee dovute allo sfregamento e risultare dolorose e poco efficaci nel lungo tempo.

    Per questo sono stati progettati cuscini appositi per la cura e, soprattutto, la prevenzione della plagiocefalia, come il cuscino TestaPrefetta, consigliato dai pediatri e tantissime mamme!

    Clicca qui per acquistarlo 👉 https://uplifebaby.it/products/uplife%E2%84%A2-cuscino-per-la-prevenzione-della-plagiocefalia

    Design

    Nel caso dei cuscini per plagiocefalia il design non è solo una questione puramente estetica!

    La struttura ergonomica aiuta a mantenere la corretta posizione di testa, collo e colonna vertebrale, la forma concava con il buco centrale aiuta la traspirazione e rappresenta il massimo del confort e della sicurezza già dalle prime settimane di vita.

    Materiale

    Il materiale del cuscino è molto importante in quanto è a diretto contatto con la pelle del tuo bambino, quindi il prodotto deve essere fabbricato con materiali ipoallergenici e atossici.

    Il materiale di maggior qualità è il memory foam, che permette di distribuire il peso in modo uniforme e offre sostegno adeguato affinché il bambino possa dormire in modo naturale e beneficiare di un buon riposo.

    Fodera

    La fodera è essenziale per la compatibilità con i diversi posti in cui starà il neonato. Il cuscino deve essere adattabile a tutte le superfici come culla, passeggino, letto, fasciatoio, carrozzino o seggiolino. I modelli di cuscino TestaPerfetta sono anche sfoderabili in modo da rendere più facile il lavaggio.

    Ultimi consigli...

    Bene, se hai letto fino a qui dovresti aver capito l'importanza di proteggere il proprio piccolo da queste deformazioni prima che diventino qualcosa di molto serio!

    Come ultimo consiglio prima di lasciarci ti scrivo che è bene alternare la posizione in cui dorme il bambino (schiena e i due lati). Ricorda che è anche importante utilizzare il cuscino adatto per mantenere la testa nella giusta posizione.

    Clicca qui per acquistare Uplife TestaPerfetta 👉 https://uplifebaby.it/products/uplife%E2%84%A2-cuscino-per-la-prevenzione-della-plagiocefalia

     

    Spero che questi consigli ti saranno utili.

    In bocca al lupo!

    Spedizione Turbo

    Ordini consegnati in 1-2 giorni, tramite i migliori corrieri

    Paghi alla consegna

    Paga comodamente appena l'ordine arriva a casa tua

    Servizio clienti 24/7

    Servizio clienti cordiale e disponibile, 7 giorni su 7

    10.000+ clienti soddisfatti