Passa al contenuto

Promo: 35% di sconto | Paga alla consegna

    Svezzamento, il biberon con cucchiaio un valido alleato

    Ciao, cara lettrice e caro lettore

    Sono Giusy, mamma del piccolo Andrea, e oggi vi parlerò dello svezzamento e della mia prima esperienza.

    Il cibo è una componente fondamentale per il bambino, il nutrimento che gli riempie il pancino ma è anche importante nel rapporto con la mamma.

    Mangiare è una delle poche cose che i piccoli possono "fare" loro, in cui non sono totalmente dipendenti dagli adulti come si potrebbe pensare. Cambiare allo stesso tempo cibo e modo di mangiare per un piccino è un passaggio complesso e tanti cambiamenti tutti assieme potrebbero essere difficili per lui da digerire.

    L’ora della pappa deve essere prima di tutto un momento di serenità per il bambino ma anche per noi. Spesso forzare la mano non è la soluzione migliore. E’ normale che il bambino deve essere nella fase di scoperta, che abbia un’appetito altalenante, che a volte gli piaccia un sapore e altre volte un altro.

     

    Svezzamento, affrontiamolo con serenità

    Nei primi mesi il bimbo scopre, giorno dopo giorno, il mondo. Odori, suoni, colori, immagini, le persone che lo amano, ma anche i sapori dei cibi! Lui cresce sempre di più e arriva inevitabilmente il momento per cominciare ad integrare il latte con altri alimenti più specifici che gli daranno il giusto nutrimento per continuare il buon andamento della crescita.

    Lo svezzamento è così il naturale passaggio che ogni neonato deve fare in modo da passare da un’alimentazione di solo latte ad una dieta più variegata e ricca di cibi nutrienti, come pastina, frutta e pappe semi-solide.

    Quando farlo?

    Il periodo indicato dagli organi mondiali della sanità è generalmente dai 4 ai 6 mesi.

    Quanti svezzamenti ci sono?

    Ci sono tre tipologie di svezzamento:

    • svezzamento tradizionale

    Il più classico degli svezzamenti e consigliato per un’alimentazione ricca e variegata, si tratta di introdurre gli alimenti uno alla volta nella dieta del bambino e mantenendoli per almeno 5 giorni per controllare l’insorgere di allergie o intolleranze.

    Si comincia con l’introduzione della frutta frullata (come mela e banane, molto dolci e saporite), poi con il brodo vegetale e le prime creme. Dopo qualche giorno si passa alla carne (prima bianca, poi rossa) e alla verdura. Solo in seguito si passa a legumi, formaggi e uova.

    • svezzamento naturale

    Si lascia il bambino completamente libero di capire quali alimenti vuole e in quale quantità. Il passaggio dal latte ai cibi solidi deve essere graduale e, soprattutto, senza forzature.

    Puoi proporre al bimbo tanti piccoli assaggi di alimenti diversi e capire quale preferisce e in quali quantità.

    • svezzamento vegetariano o vegano

    Una tipologia di svezzamento vegetariano è quello che non dà carne al bambino. Nella variante vegana anche tutti gli altri alimenti di origine animale vengono evitati. Le raccomandazioni sono sempre le stesse: seguire le inclinazioni del bambino, non forzarlo e seguire i consigli dei medici in caso di integratori per completare la dieta (dato che bisogna comunque assumere in altro modo ciò che non viene preso dalla carne per evitare complicanze serie).

    I consigli dalla mia esperienza

    Più si insiste con il cucchiaino più il bambino lo vede come un'imposizione che per di più lo priva del piacere di succhiare.

    Per questo avere uno strumento che unisca le funzionalità del biberon e quelle del cucchiaio è davvero una scelta perfetta.

    Abituato al latte e a ciucciare al seno, è ovvio che un cucchiaino possa inizialmente sembrare un estraneo. Il biberon con cucchiaino in silicone, ottimo anche perché non è freddo come l’acciaio, è perfetto per iniziare.

    Per non parlare della comodità di poterlo portare ovunque fuori casa!

    Per ora è solo importante che il cibo ed il momento del pasto rimangano dei momenti speciali tra mamma e figlio, senza che ci siano battaglie nel mentre, anche per instaurare un rapporto sereno col cibo, rispettando i tempi del bambino che sono sempre soggettivi.

    Non ti nascondo che all'inizio per me è stata molto dura. Andrea insisteva a sputare tutto quello che gli proponevo. Da quando ho acquistato il biberon con cucchiaio in silicone le cose sembrano essere molto migliorate. Innanzitutto perché credo che apprezzi il colore, poi anche perché credo si adatti molto bene alla bocca.

    Se non mangiava io non ho mai cercato di insistere troppo, alternavo i cibi e non demordevo nel riprovarci dopo qualche giorno. Mi facevo vedere sempre entusiasta, assaggiavo un po’ la pappa (sia quella preparata da me sia quella già acquistata e pronta) e dopo un po’ gli veniva la curiosità di provare. Seguendo una perfetta dieta tradizionale, adesso sembra divorare praticamente quasi tutto!

    Da mamma a mamma, al prossimo consiglio!

    Spedizione Turbo

    Ordini consegnati in 1-2 giorni, tramite i migliori corrieri

    Paghi alla consegna

    Paga comodamente appena l'ordine arriva a casa tua

    Servizio clienti 24/7

    Servizio clienti cordiale e disponibile, 7 giorni su 7

    10.000+ clienti soddisfatti