fbpx

😍 SPEDIZIONE IN 24/48H | PAGAMENTO ALLA CONSEGNA 📦

📦 Spedizione in 24/48h | Pagamento alla Consegna Disponibile 🚚

Sbalzi d’umore, guida su come comportarsi con la mamma

Ciao, cara lettrice e caro lettore

Sono Giusy, mamma del piccolo Andrea, e dopo l’articolo sul racconto dei miei ormoni impazziti voglio continuare a parlare dei cambiamenti d’umore che le mamme affrontano durante la gravidanza o successivamente dopo il parto, proprio perché conoscere la situazione porta a vivere questi periodi temporanei con più serenità.

Oggi mi rivolgo ai compagni delle mamme, ai papà, ai mariti, ma anche ai familiari e amici che hanno il compito di sostenere la mamma mentre impara questo lavoro.

Chi non ha mai vissuto l’esperienza materna vede solo gli sbalzi d’umore come se fosse una sorta di sindrome premestruale, ma in realtà è la punta di un enorme iceberg molto difficile da descrivere.

La buona notizia è che il più delle volte è una condizione normale e fisiologica ma, soprattutto, passa con il tempo.

Spesso coloro che circondano la mamma non sanno come comportarsi, invece è importante che anche loro conoscano la situazione e arrivino preparati a dare supporto!

Ecco consigli utili che parenti, partner e amici possono dare alla mamma.

I consigli sull’alimentazione

  • Mangiare alimenti sani e ricchi di acidi grassi omega 3 (come pesce, noci, olio di semi di lino), frutta e verdura fresche.
  • Evitare il più possibile le bevande eccitanti come il caffè e l’alcool.
  • Avere un buon apporto di vitamina D.

I consigli sui comportamenti da adottare per vivere con la mamma

  • La mamma ha più bisogno di conforto che di un dettagliato piano d’azione, per cui ascoltala molto ed assecondala per quanto possibile.
  • Quando l’umore è fuori controllo, non fissarti troppo sulle cose negative che potrebbe dirti perché potrebbe non pensarle davvero.
  • Non pretendere troppo dalla mamma, soprattutto le prime settimane, aiutala a rilassarsi e a prendere confidenza con il suo ruolo.
  • L’isolamento favorisce molto gli sbalzi d’umore, quindi prima la mamma cambia aria e prima starà meglio. I neonati si possono trasportare facilmente e l’esercizio fisico aiuta a rilasciare endorfine che migliorano l’umore, per cui organizza spesso viaggi anche di pochi giorni e passeggiate all’aperto quotidiane.